Rinasce lo storico Museo della Plastica

Rinasce lo storico Museo della Plastica

A giugno ha riaperto la vecchia foresteria Sandretto che ospita il rinnovato “Museo della Plastica” di Pont Canavese, vicino a Torino che è stato il primo del suo genere in Italia.

Il museo racconta la storia della plastica da qualcuno definita come “il materiale che Dio si era dimenticato di creare”, non solo per la sua utilità pratica ma anche per le svariate possibilità di modellarla.

Si parte dai primi oggetti di “parkesine”, l’antesignano della moderna plastica, alla scoperta della celluloide del 1870. Per poi proseguire con le innovazioni del secolo scorso, dalla radio al ventilatore, dal fermacapelli ai braccialetti, dal portapenne al rasoio, che all’epoca hanno rappresentato una vera e propria rivoluzione nella nostra vita.

Il museo nasce nel 1985 sfoltendo l’archivio custodito dai fondatori della Sandretto, Modestino e Dino. Poi la crisi industriale e i passaggi di proprietà hanno affossato l’esposizione. Oggi la rinascita, grazie al Gruppo Cannon che ha acquisito le opere, circa 2.500 pezzi esposti a disposizione di tutti coloro che vogliano conoscere un pezzo della nostra storia industriale e di costume.
La gestione del museo è stata affidata alla Pro loco di Pont Canavese. Per chi fosse interessato è aperto tutti i giorni  lavorativi previa prenotazione (Tel. 0124.862222).

Fonte: quotidianocanavese.it

 

 

Postata da Massimiliano