A CAPALBIO LAURA TRASFORMA DISCHETTI DI PLASTICA IN BELLISSIME SPILLE

A CAPALBIO LAURA TRASFORMA DISCHETTI DI PLASTICA IN BELLISSIME SPILLE

I dischetti di plastica che hanno invaso le spiagge della Maremma, probabilmente pezzi di filtri di depurazione provenienti da un impianto e trasportati in mare dal fiume Sele, diventeranno bellissimi oggetti di decoro da indossare.
L’idea è di Laura Rovida, 39 anni, designer tessile artigiana. Una passeggiata sulla battigia della spiaggia di Capalbio e subito l’idea di trasformare un rifiuto restituito dal mare in un oggetto di artigianato tessile con fenicotteri e gabbiani ricamati per un significato simbolico.
Laura ha studiato Fashion and Textile Design in Inghilterra, al Bradford College dove nel 2010 si è specializzata in tessitura. Ha il suo laboratorio-show room a Capalbio Scalo, in piazza delle Regioni.
Appena pronte, le spilline verranno vendute e il 20% del ricavato sosterrà un progetto di conservazione delle spiagge in collaborazione con le Oasi Wwf della Maremma; obiettivo è quello di raccogliere fondi per le Oasi di Burano e di Orbetello. Laura lancia alla comunità una piccola richiesta di aiuto collaborativo: “Se vi va – dice a tutti – andate in spiaggia, raccogliete i dischetti e portateli al mio laboratorio”.

Fonte: Il Tirreno

Postata da Simona