In plastica e dal giappone. Jung-Hyun Lee, Won-Sik Chae & Rhea Jeong sono i designer che hanno pensato questo segnalibro in plastica, di forma rettangolare con due piccole comere d’aria comunicanti. Una volta chiuso il libro, tutta l’aria schiacciata dal peso del libro, passa alla metà del segnalibro che fuoriesce dal libro stesso. Basta schiacciare questa parte per gonfiare quella interna e…ABRACADABRA! L’aria passata da una camera all’altra garantisce un’apertura tale da maneggiare con facilità il libro e riprendere la lettura dall’ultimo punto utile.

Postata da Francesca

Si tratta di un portakiwi con relativo cucchiaino.

Postata da Adele

Questo oggetto di design è stato disegnato nel 1969, utile e versatile per qualsiasi tipo di ambiente. Organizza uffici, cucine, laboratori, bagni e camere dei bambini. I contenitori di diverse dimensioni e differenti forme consentono di disporre qualsiasi tipo di oggetto ed averlo sempre a portata di mano. Grazie ai suoi ganci metallici è perfetto da appendere alle pareti.

“We all live in a yellow submarine..” Chissà se il designer Jason Rollette ha pensato ai Beatles quando ha deciso di realizzare questo modellino di sottomarino. Perfettamente funzionante e comandabile a distanza, è costruito con parti di tubi in PVC. Per chi volesse cimentarsi, sul suo sito viene spiegato passo per passo come costruirlo.

Fonte: tecnocino.it

Postata da Giacomo

Pagina 4 di 4